163

Passeggio Sant'Andrea

Passeggio Sant'Andrea

Trieste

Descrizione

Nella zona sorgeva un tempo la Villa Murat, che accolse a turno tra il 1814 e il 1830 le sorelle di Napoleone, Elisa e Carolina Bonaparte, demolita nel 1899 per costruire la fabbrica di Pilatura di Riso, successivamente trasferita a S. Sabba e diventata tristemente famosa come campo di sterminio nazista.

Sant'Andrea è molto amato dai triestini per le passeggiate, oggi come ai tempi in cui Svevo vi ambienta i rendez-vous amorosi dei suoi romanzi: «Dopo i primi appuntamenti, abbandonarono Sant’Andrea ch’era troppo frequentato e per qualche tempo preferirono la strada d’Opicina.» 
> Italo Svevo, Senilità, 1898





Mappa